Lavoro USA: chiudono 15 industrie al giorno, 5600 l'anno

Negli USA chiudono industrie a raffica. Con questo ritmo, tra meno di trent'anni non ne resterà più neppure una. Nel Paese più consumista del mondo.

fabbricaUSA.jpg


E' una piccola notizia di qualche mese fa, ma sempre purtroppo attuale. La scoperta è di un deputato dell'Ohio, Betty Sutton, il cui ufficio studi ha esplorato i database pubblici.


Ebbene: negli Stati Uniti, nel 2001, c'erano 398.887 industrie private. Alla fine del 2010, il numero è sceso a 342.647: in dieci anni, ne sono sparite 56.190, oltre 15 al giorno. Ma si tratta solo di una media, ed è persino ottimistica.

Infatti, nel solo 2010 sono state chiuse ben 8.660 fabbriche, il dato è simile per il 2009, e possiamo solo immaginare quali saranno i numeri del 2011, anno di crisi.


In realtà, come precisa il deputato, non si tratta soltanto di aziende chiuse per problemi economico-finanziari. Molte di queste industrie hanno semplicemente chiuso i battenti in USA e trasferito tutta la produzione in Cina. Volendo paventare il peggio, nel giro di trent'anni non ci sarà più una sola industria aperta in tutto il territorio statunitense, ma anche molto prima se consideriamo il fattore crisi e l'effetto a catena sull'indotto territoriale.


Milioni di posti di lavoro persi, e soprattutto il Paese più energivoro e consumista del mondo che non produce più un bel nulla. Solo a me tutto ciò pare un assurdo incubo?


Chi diavolo sta prendendo le decisioni, su questo pianeta?


Foto - Flickr

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO