Sorveglianza: in USA, microfoni-spia sugli autobus

Scritto da: -

Altri soldi buttati in paranoie demenziali. Ecco cosa si sono inventati negli USA.

busvideo.jpg

Non avrei mai creduto ad una notizia del genere, se non l’avessi letta su Wired, autorevole rivista internazionale in campo tecnologico. E’ roba da complotto pluto-masso e da microchip sottopelle, ecco. Finirò però col credere anche a quelli, se si continua così: guardate cosa si sono inventati in USA.

Le aziende di trasporti di tutto il Paese stanno silenziosamente installando sistemi di sorveglianza basati su microfoni negli autobus, che daranno loro la possibilità di registrare e conservare conversazioni private, secondo documenti ottenuti da fonti di stampa.

La fonte è il quotidiano The Daily, che è in possesso di contratti relativi alla questione, specifiche e altri documenti. Per il momento, sembra che tale sorveglianza sia già stata implementata nelle città di Baltimora, Columbus, San Francisco e altre.

Il sistema usa cavi o wi-fi per abbinare le conversazioni audio con le immagini delle telecamere e produrre registrazioni sincronizzate. Audio e video possono essere monitorati in tempo reale, oppure conservati in scatole nere. In ogni autobus sono installate da 4 a 6 telecamere con microfoni.

Ognuno dei contratti costa anche 6 milioni di dollari.

Resta da capire a cosa accidenti serva registrare conversazioni sugli autobus, frequentati principalmente da anziani, immigrati e ragazzini che vanno a scuola. Scoprire un complotto per copiare il compito di latino? Sapere i segreti per curare l’artrite? Ma no, che sciocco umorismo: è che c’è disperato bisogno di tracciare i milioni di terroristi che affollano le nostre linee di trasporto pubblico, e che ogni giorno si riuniscono in segreto sul 47 barrato per decidere dove piazzare la prossima bomba.

Soldi spesi bene, come sempre.

Foto - Flickr

Segui Crisis su Facebook

Seguimi su Twitter

LINK UTILI

Armi di controllo: ecco a voi, Mozart

Ronda e spia, ronda e spia, per piccina che tu sia

Cyber sorveglianza: accuse ad Apple e Google

Vota l'articolo:
3.93 su 5.00 basato su 70 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Sorveglianza: in USA, microfoni-spia sugli autobus

    Posted by:

    \"Resta da capire a cosa accidenti serva registrare conversazioni sugli autobus, frequentati principalmente da anziani, immigrati e ragazzini che vanno a scuola.\"A proteggerti da Don Gaetano, come dici sempre tu!! Osi dubitarne adesso?? :\'DSei veramente una comica...spero il tuo blog continui a divertirmi per sempre... :\'D Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Sorveglianza: in USA, microfoni-spia sugli autobus

    Posted by:

    Definire Wired una rivista autorevole mi sembra eccessivo Siamo a livello di pettegolezzo tecnologic, un po come focus. Comunque non mi sembra nulla diveramente utile, solo una paranoia da avvocati o politici allergici alle responsabilità.Il costo dell\'impiantosarebbe 12.000 euro per mezzo, il 3% del valore del\'autobus. Non è una cifra così esagerata. È solo che non gli gioverà a nulla videosorvegliare i bus senza un\'esercito di agenti che spulciano fra le vite altrui. O si riducono come la dr con un sorvegliato per un sorvegliante - si fa per dire - o rimarrà una chimera da onnipotenza. Non pensate che esistano tecnologie per spulciare in automatico quella marea di audio-video. Se esistessero le avrebbero già applicate alle ptn senza bisogno di queste sparate. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Sorveglianza: in USA, microfoni-spia sugli autobus

    Posted by:

    Nel Cesenate quasi tutti gli autobus hanno telecamere e microfono (con tanto di AVVISONE sulla privacy appeso in ogni dove) e lo fanno soprattutto per evitare vandalismi (ed infatti gli autobus sono più puliti e con meno scarabocchi) e come prevenzione per gli episodi violenti (ma qua sono situazioni più uniche che rare). Siamo sicuri che sia per sorvegliare e spiare il pensionato che non si può permettere una macchina oppure che abbia intenti, per così dire, meno complottistici? Per quello che riguarda i costi concordo che 6 milioni di $ possano essere molti ma, guardando quello che ha scritto @nicolino savioli, 12.000 euro per ogni mezzo, considerati tutti i mezzi circolanti in quelle città, fanno presto a far quella cifra... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Sorveglianza: in USA, microfoni-spia sugli autobus

    Posted by:

    Intanto abituatevi a questi... \"sai li vede solo la ditta e solo se succede qualcosa\"... ne riparliamo tra qualche anno... Scritto il Date —