Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

Scritto da: -

Come si fa a far fallire un Paese disobbediente? Ecco la semplice ricettuzza, applicabile alla bisogna.

argentina123.jpg.jpg

Si cominciò con il mantra” faremo la fine dell’Argentina“, temibile spettro per rimettere in riga i riottosi, prima che arrivasse il più vicino spettro “faremo la fine della Grecia“.

Dopo di che, l’Argentina è diventata proprio il simbolo più luminoso per i suddetti riottosi (incluso qualche Premio Nobel): “Visto? L’Argentina si è ripresa la sua sovranità, ha mollato la moneta forte, ha mandato al diavolo i creditori, saldato i debiti e ora cresce del tot per cento annuo! Dovremmo imitarla!”

E’ durata poco: con sommo gaudio degli obbedienti, qualche giorno fa è stata annunciata la nuova crisi argentina, il taglio del rating e un altro rischio default. “Visto?” hanno tuonato trionfanti “Macché modello argentino! Molto più saggio continuare ad obbedire ai diktat!”

Forse però il caso di scoprire perché l’Argentina si trova di nuovo a rischio default. Non si tratta infatti di politiche economiche sballate, di crisi, di Paese inaffidabile, insomma della dimostrazione che le politiche keynesiane della Kirchner siano sbagliate. Niente affatto: si è trattato della molto opportuna sentenza di un tribunale di New York, che ha condannato il Paese sudamericano al pagamento di 1,33 miliardi di dollari ad alcuni fondi speculativi che avevano rifiutato la precedente ristrutturazione. Sufficiente a mandare un grande Paese in default? Ma no. Perché ciò accada, bisogna che “i mercati” reagiscano in un certo modo: se ne sono quindi incaricate le agenzie di rating, declassando all’istante di cinque gradini a “CC” l’Argentina (solo per una sentenza!), e poi la stampa, che ha subito strombazzato il rischio default.

Insomma, ecco quanto è facile mandare un Paese al fallimento. Bastano una sentenza, un’agenzia di rating e qualche titolone. Che stiano attenti, tutti i potenziali disobbedienti alla dottrina economico-finanziaria vigente: la loro sopravvivenza è appesa a un filo. Meglio adeguarsi in fretta.

Foto - Photopin

Segui Crisis su Facebook

Seguimi su Twitter

LINK UTILI

Monti e Argentina, la manipolazione dell’informazione

L’Argentina nazionalizza il petrolio: si riprendono ciò che era loro

Agenzie di rating: siamo al delirio, ma qualcuno finalmente punisce

Default Italia: il debito illegittimo non va pagato

Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 196 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    L\'articolo si basa su presupposti ERRATI!L\'Argentina non aveva UNA MONETA FORTE, anzi era debolissima! La moneta Argentina era collegata alla Dollaro come parità: Questo causava una moneta stabile ma finanziava il Dollaro=> Miliardi argentini al cambio andavano verso il Dollaro! Un furto continuato per decenni.Alla fine questa emorragia di soldi Argentini causarono la crisi e si abbandonò la parità con il conseguente innalzamento del DEBITO AMERICANO e debolezza del Dollaro al cambio.Questo risistemò le casse argentine, anche perchè venne fatta una lotta contro la corruzione, evasione fiscale, sperperi vari che di solito erano delle Multinazionali Americane!Da allora gli Americani hanno rabbia per non poter più rubare quei soldi agli Argentini.Adesso abbiamo anche la crisi delle risorse e l\'argentina non è messa bene in questo commercio, inoltre si era fermata la lotta alla corruzione, evasione fiscale, sperperi..CIAO Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    Tanto rumore per nulla. E a quanto pare da un po\' di tempo le agenzie di rating stanno cominciando a filarsele tutti davvero poco, vedi ultimo downgrade della Francia, ad esempio., che praticamente non ha avuto effetto. Il fatto e\' che se una agenzia perde autorevolezza, e questa autorevolezza se la sono giocata ormai, allora questa agenzia perde tutto il suo mordente. Ti fideresti tu del giudizio di un professionista che che ha dimostrato ripetutamente di favorire certi interessi e certe parti, che guadagna in base ai voti che da, che fa speculazioni finanziarie usando come leva i soi stessi giudizi? State a vedere come piazzeranno i prossimi bonds in argentina, quella sara\' la cartina di tornasole. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    Visto ke ne hai scritto posto anke qi un link ke in teoria fà luce sulla vicenda:http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/2012/12/ecco-cio-che-sta-accadendo-in-argentina.html Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    http://phastidio.net/2012/02/15/il-mistero-argentino/ Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    http://phastidio.net/2012/10/05/sloggiare-la-presidenta/ Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    \"Insomma, ecco quanto è facile mandare un Paese al fallimento. Bastano una sentenza, un\'agenzia di rating e qualche titolone\"ANCHE se ti sei ripreso la sovranità cosiddetta?Quindi le politiche keyneisane, nazionalizzazioni e tutte le balle varie raccontate ai boccaloni con cui \"non si sarebbe più ricattabili dalla finanza\" in realtà non servono a un beneamato, ci stai dicendo.Beh, buono a sapersi.Quando lo capisci pure tu o decidi di smetterla di fingere di non capirlo facci sapere...altrimenti quel disturbo bipolare io comincerei a trattarlo in qualche modo... :\'D Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    questo è per chi ultimamente mi ha detto che l\'argentina era in crisi e che il modello adottato dalla presidente kirchner era fallimentare. si dovrebbe dire dei media quello che si dice per la masturbazione, con la variante che ascoltandoli troppo si finirebbe sordi anziché ciechi, magari qualcuno spegnerebbe la tv. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    A quale risultato porta questo pensiero ?Il risparmio di famiglie e aziende (Sistema non Governativo), non è altro che l’ evidenza contabile di un precedente investimento dello Stato (Sistema Governativo) .Che le aziende prosperano e con esse le famiglie!!!!Questo è invece il pensiero dominante dell’ Unione Europea, che incomprensibilmente è quello di una grandissima percentuale di persone. L’ investimento di famiglie e aziende (sistema non Governativo) non è altro che l’evidenza contabile di un precedente risparmio dello Stato (Sistema Governativo).Con i risultati che tutti abbiamo sotto gli occhi.Questa grande differenza la comprendono anche i somari e le capre, noi no!! E\' incredibile!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    RODOTA\' DOVEVA DIVENTARE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA MA LORO I NEMICI DELL\'ITALIA E GARANTI DELL\'EUROTRUFFA NON HANNO VOLUTO,LA STORIA FUTURA SICURAMENTE FARA\' GIUSTIZIA,CLASSIFICANDOLI COME NEMICI DELLA PATRIA...PER LORO NON C\'E\' ONORE... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Argentina: nuovo default? Organizzato a tavolino...

    Posted by:

    RODOTA\' DOVEVA FARE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA MA LORO I NEMICI D\'ITALIA E GARANTI DELL\'EUROTRUFFA NON HANNO VOLUTO,LA STORIA FUTURA SICURAMENTE FARA\' GIUSTIZIA...CLASSIFICANDOLI TRADITORI DELLA PATRIA E NEMICI D\'ITALIA...PER LORO NON C\'E\' ONORE... Scritto il Date —