Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

Scritto da: -

dettaglio%20polo%2014%2007%202010.jpg

Intanto i fatti: anche ad un conteggio puramente "superficiale", l'estensione della banchisa polare è già molto inferiore alla media ( dopo un inverno normale ed anzi leggermente più freddo di quelli degli ultimi anni) intorno ai minimi di sempre, quelli del 2007.

estensione%20ghiacci%2015%20luglio.jpg

 Le cose, però stanno anche peggio di cosi: indebolita da anni di estati anomale, la banchisa è assai sottile, il ghiaccio più "antico", quello vecchio di alcuni anni, è molto ridotto e frammentato. Il risultato è che il ghiaccio, anche dove c'é ancora, è fragile , sottile e si rompe, in tanti piccoli pezzetti che vagano alla deriva, lasciando dietro di se il mare aperto.

Vicino al Polo Nord, ormai da alcuni anni, è diventato normale che si aprano piccole "polle" di acqua libere da ghiacci, ma questa volta è diverso: non era mai successo che a 200 km dal Polo la banchisa fosse frammentata e certo non a metà Luglio, ovvero due mesi prima del raggiungimento dei minimi annuali.

L'effetto, una volta iniziato, si autoalimenta, perchè l'albedo dell'acqua è un decimo (o meno) di quello del ghiaccio e perchè la banchisa, una volta spezzettata, non è più in grado di opporre resistenza alle correnti marine ed ai venti che cosi la spostano e la ammucchiano di qua e di la, lasciando ulteriori zone libere.

la foto che correda questo post, si riferisce alla situazione di ieri, 15 Luglio, ed è un dettaglio di questa GRANDE immagine.

En passant, anche il mitico passaggio a Nord Ovest, che si era aperta solo in un paio di occasioni, negli anni passati, è già praticamente del tutto navigabile, con una zona di pack residua, ma del tutto fratturata, anche questo in anticipo di circa due mesi rispetto agli anni passati.

 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    Pietro, secondo te esiste una correlazione tra calo dei ghiacci artici e aumento dei ghiacci antartici?Non so, una sorta di "pendolo", o di termostato che sposta il calore per bilanciare le temperature...lo so, sto dicendo cavolate, è che guardando l'estensione attuale del polo sud, ai massimi da trent'anni se non ho capito male, mi è venuta st'idea del pendolo :) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    Temo molto l'innalzamento dei mari nel brevissimo termine (oltre ciccia non ho figli), ma se pure si scioglie il polo nord gli oceani non si sollevano perchè lì il ghiaccio galleggia mi pare no? Grave se si scioglie la Groenlandia o peggio il polo sud ma del polo nord chissene frega... Comunque grazie per l'informazione che interessa sempre anche se le notizie che preferisco sono quelle sulla crisi e sul martirio dell'occidente. Forza Governo! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    @ poldo alias marcoSuggestiva questa disquisizione sul ghiaccio galleggiante.Purtroppo credo sia tutta sbagliata :)In realta' il ghiaccio galleggia solo per una percentuale, tale che il volume del ghiaccio sommerso sposti un volume di acqua di peso uguale al peso totale del ghiaccio. Spero di essermi spiegato.Comunque anche se il ghiaccio galleggiasse, o volasse, se dovesse sciogliersi l'acqua ottenuta andrebbe comunque ad incrementare il volume di acqua totale negli oceani, sia che il ghiaccio sia del Polo Nord che della Groenlandia. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    Ce la siamo voluta...é tempo  di forme di governo più autoritarie  slegate dagli umori del popolo e che non perseguano fini ideali lontani ma restino ben ancorate alle evidenze scientifiche : investire come matti in  recupero del territorio ed emisssioni 0,( non facendo debito ma decapitando tutto il resto della spesa pubblica eccetto la sicurezza), e forse, tra l'altro, smetteremo  anche di non essere un paese per giovani. Immagine linkata molto importante, cmq :complimenti. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    @ marioNo, poldo ha ragione. Il ghiaccio del polo nord, sciogliendosi, non aumenta il livello dell'acqu, e proprio per quello che dici tu, che  "il ghiaccio galleggia solo per una percentuale, tale che il volume del ghiaccio sommerso sposti un volume di acqua di peso uguale al peso totale del ghiaccio" Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    @Mario: scusa ma non capisco, per la legge di Archimede quello che importa è il peso del ghiaccio, che sia sommerso o in superficie, non cambia niente. Così se si dovesse sciogliere il ghiaccio del polo nord, ovvero quello che galleggia, il livello del mare non dovrebbe alzarsi. Cosa diversa se a sciogliersi fosse il ghiaccio dell'Antartide che non galleggia sull'acqua, ma è sopra la terra. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    Mariooooooo!!!! Un po' di fisica elementare, e che diamine! Hai scritto una sciocchezza più grande di un iceberg! Fai una prova con un cubetto in un bicchiere e un pennarello: ti accorgerai che allo sciogliersi del cubetto il livello dell'acqua non cambia di una virgola. Per correttezza aggiungo che il volume complessivo dell'acqua invece si riduce un tantino, perché il ghiaccio E' acqua e, nel liquefarsi, l'acqua riduce il suo volume (ma il livello NON cambia comunque, perché la parte che prima emergeva viene "inglobata" nella parte liquida). Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    Ragassuoli, non è tanto questonie di innalzamento o meno del livello dell'acqua: è che la Corrente, del Golfo, per dire, si muove grazie ad un delicato gradiente termico e salino.se l'acqua dell'artico si calda, Cosa che succederà se non  più coperta dal Polo, questo gradiente potrebbe diminuire e la Corrente del Golfo indebolirsi.Il tutto non si sa bene che ripercussioni abbia, potrebbe fare più freddo in europa o più caldo, potrebbe piovee di più o di meno dalle nostre parti, ma in ogni caso abbiamo una certezza, l'influenza sul clima esisterà e sarà importante.Una fine metafora aiuterà a comprendere la cosa: se sfrucugli con la manina in una scatola nera dove c'e' una belva feroce non sai cosa succederà  ma sei sicuro di una cosa: che quello che succederà non ti piacerà per niente. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    In effetti ho detto una cazzata. E pensare che con la fisica ci lavoro, anche se in un campo totalmente diverso :) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    Eppure non e' difficile da capire.... :(La Corrente del Golfo esiste, nella sua forma che abbiamo studiato per tanti decenni, per un motivo ben preciso: periodo interglaciale.Cioe'... nel momento in cui la Terra e' uscita dall'ultima glaciazione, la CDG ha iniziato a muoversi verso nord. O meglio... proprio grazie al fatto che la CDG ha iniziato a muoversi verso nord, la Terra e' uscita dall'ultima Era Glaciale.Questo movimento e' stato proocato sia dalla configurazione astronomica del Sistema Solare nello Spazio, sia dal fatto che l'equilibrio termico-salino che permette alla CDG di muoversi, si e' "spezzato".Quello che sta succedendo e' una cosa assolutamente normale... in quanto tutto il sistema e' da intendersi come "monostabile".... con la configurazione astronomica del Sistema Solare che spinge il Sistema Terra a cambiare la propria "posizione" (configurazione termica).In condizioni normali abbiamo il Mar Glaciale Artico ricoperto di ghiaccio... con una copertura ghiacciata possente che arriva alle nostre latitudini. Il cambio di configurazione astronomica, ma non solo (consentitemi la semplificazione), "costringe" la CDG a muoversi verso nord... attirata dall'abbondante ASSENZA di acqua dolce e fredda.Questo, nel corso degli ultimi 20.000 anni circa, ha portato allo scioglimento evidente del ghiaccio artico. La conseguenza diretta, nel corso di questa fase, e' stato un aumento diretto delle temperature... ma anche un aumento dell'acqua dolce presente nel mare. La CDG risponde a questo aumento rallentando e indebolendosi in modo proporzionato... rallentando, di fatto (ma con un ritardo ben preciso), il riscaldamento globale.Nel momento in cui l'equilibrio si rompe... il Sistema inverte la tendenza... inizia un raffreddamento globale causato dalla CDG che si ferma del tutto (o comunque risulta estremamente debole). La forte presenza di acqua dolce nel Mar Glaciale Artico raffredda in modo consistente il clima al polo nord provando un nuovo aumento dei ghiacci polari e un nuovo abbassamento della temperatura mondiale... che torna nella sua posizione di stabilita' nella quale restera' per parecchie migliaia di anni.  Questo e' cio' che possiamo dedurre dall'osservazione e analisi dei dati storici a nostra disposizione.che poi gli "esperti" non hanno il coraggio di affermare che, dalle evidenze storico-scientifiche, nel nostro imminente futuro ci sara' una nuova Era Glaciale, questo e' un'altro paio di maniche! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    Intanto un confronto con le annate passate può servire.A questo link potete giocare con le immagini da satellite (ammesso che mi riesca di postarlo). Al momento, appaiono grossi buchi dappertutto. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    La Corrente del Golfo al momento non si sta per nulla indebolendo, anzi (ma i problemi restano):http://www.jpl.nasa.gov/news/news.cfm?release=2010-101 Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

     En efecto, después de que terminamos de editar la pelicula que filmamos a bordo de la embaracación francesa "Tara" denominada DE LOS MAYAS AL POLO NORTE, los científicos dictaminaron de que el Polo Norte estaría libre de hielo para el año 2012 en los meses de verano. Pero pareciera que vamos en picada y el mundo entero cruzado de brazos ( business as usual!!!) Ojala lleguemos a un Acuerdo en Cancún durante la COP 16 en diciembre 2010. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    Paolo... non e' proprio cosi'....http://daltonsminima.wordpress.com/2010/07/19/la-teoria-del-grande-nastro-trasportatore-oceanico-e-stata-demolita- 3/  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Sudori freddi: la banchisa polare si disintegra?

    Posted by:

    Mai lette tante menzogne in un solo [breve] articolo.Innanzitutto non è vero che l'inverno polare è stato più freddo di quello degli ultimi anni. La cosa, tuttavia, non è di fondamentale importanza in quanto la temperatura non è l'unico parametro che influenza l'andamento della banchisa: ben più importanti sono le condizioni bariche, la disposizione dei venti e delle correnti marine.Altra bugia: i minimi del 2007 non sono quelli di sempre. Infatti dal 2007 non sono mai più stati toccati ed ora siamo ben al di sopra. Perché non si è parlato del periodo di aprile 2010 quando i ghiacci marini artici sono andati oltre la media trentennale?Vorrei sapere, inoltre dove la banchisa appare frammentata a 200 km dal polo e cosa si intende per "frammentata". Sul discorso successivo, invece, stenderei un velo pietoso.Altra menzogna grossa come una casa: in questo momento non c'è alcun passaggio a NW aperto: sostenere il contrario è mentire sapendo di farlo.Intanto i ghiacci marini antartici continuano ad essere oltre la media: una costante degli ultimi anni sottoposta a regolare censura. Tutto ciò fa si che i ghiacci marini globali viaggino sempre (in termini di area ed estensione) attorno alla media da quando si fanno le misurazioni satellitari (1979).In ultimo, un commentino all'intervento di Mario sul ghiaccio galleggiante:è risaputo che l'eventuale scioglimento totale dei ghiacci marini non farebbe incrementare il livello dei mai di un solo millimetro! Tutto ciò per il noto principio si Archimede che un buon studente dell'asilo già conosce bene.  Scritto il Date —